Facebook Twitter YouTube Steam RSS Discord

Lara Croft: Il ciondolo degli innamorati

Create la vostra storia di Lara (Tomb Raider) e gareggiate per vederla realizzata graficamente!

Lara Croft: Il ciondolo degli innamorati

Messaggioda sweet_elly91 » 08/02/2012, 0:07

Edit by allgamestaff: Questa storia è stata completata. Per leggerla, fai clic qui.

Ragazzi, questo Contest casca a proposito! Non sono una fan writer, ma ricordo che tanto tempo fa mi misi a scrivere di Lara, immaginando una sua avventura...
Ricordo che cominciai a documentarmi su altri esploratori famosi e studiai un po' la vita di James Cook, un importante geografo/esploratore. Mi divertii a tracciare qualche appunto, magari può essere uno spunto per lavorarci assieme :mrgreen:

(il titolo è del tutto provvisorio e naturalmente sono solo dei piccoli bozzetti a frammenti da riunire)

Lara approda in Nuova Zelanda per impedire che la SSI, una compagnia in cerca di rarità per fini tutt'altro che culturali o archeologici, metta le mani su una pietra caduta da Mercurio (tutto da definire XD).

Qui, legge un'incisione su alcune antiche pareti:
Il nome "Nuova Zelanda" venne coniato da un ignoto cartografo olandese dopo che un connazionale, il navigatore Abel Janszoon Tasman, sbarco' sulle isole nel 1642; nel 1769 l'esploratore britannico James Cook ne rivendico' il possesso in nome del Regno Unito,che tuttavia incorporo' ufficialmente il territorio
solo 75 anni dopo...


(Lara commenta: quindi e' per questo motivo che uno stretto neozelandese oggi e' chiamato Stretto di Cook...)

L'incisione continua parlando dei maori:
Dice che l'isola era stata scoperta e colonizzata diversi secoli prima dello sbarco di Tasman da una popolazione originaria della Polinesia orientale, giuntavi probabilmente dalle isole Cook o da Tahiti. Il nome "maori" (che significa nella lingua omonima "comune", "normale") venne probabilmente adottato verso la meta' del XIX secolo dai discendenti dei primi abitanti per distinguersi dai pakeha (europei). Secondo la tradizione maori il paese fu scoperto da Kupe, che lo denomino' Aotearoa
("terra della lunga nuvola bianca").


Lara pensa un momento e continua a leggere.

Sulle tracce di Cook sopraggiunsero presto i francesi nel 1772, capeggiati dall'avventuriero Marion du Fresne, che combatte' a lungo con i guerrieri maori e trovo' la morte assieme ai suoi uomini. Nei successivi vent'anni la Nuova Zelanda venne nuovamente dimenticata dagli europei, che vi tornarono solo alla fine del XVIII secolo. L'immigrazione sistematica ebbe tuttavia inizio solo nel 1839-40 sotto gli auspici della Compagnia della Nuova Zelanda, fondata a Londra da Edward Gibbon Wakefield.

Lara riflette un momento: "Il passato di questo paese e' certo molto burrascoso, ma anche razionale. I paesi elencati sono sicuramente in relazione con la Nuova Zelanda, ma prima di esplorarli devo comprendere bene altre nozioni del passato locale. L'unico modo per reperire altre informazioni e' visitare lo Stretto di Cook! Solo li' avro' ulteriori conferme e potro' capirne di piu'. E' capendo la storia di un paese che posso comprendere anche la storia dell'artefatto che sto cercando."

----------------------------------

Le notizie storiche sono vere (enciclopedia XD), ma ovviamente dialoghi, azioni, stile letterario sono tutti da rivedere. Per ora, mi sono limitata a riordinare gli appunti che avevo (ci ho messo una vita! XD). A questo punto della storia, immaginavo un incontro con un rappresentante della SSI, che minaccia Lara di non visitare lo stretto per evitare guai, poi ci devo ancora pensare...mi piaceva immaginare una sorta di scontro "marino" nello stretto, con una colluttazione fra Lara ed il tizio, in acqua (per eventi da decidere). XD

Fatemi sapere se può essere utile, mi farebbe piacere ricevere qualche suggerimento in merito! :mrgreen:
Immagine
Avatar utente
sweet_elly91
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 488
Iscritto il: 01/10/2011, 20:07
Località: Amsterdam
Livello: 20
HP: 8 / 893
8 / 893
MP: 426 / 426
426 / 426
EXP: 488 / 518
488 / 518

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda Mathopino » 08/02/2012, 13:57

Mi piace quest'avventura di Lara :D
Secondo me, se decidi per bene tutti i vari motivi che spingono Lara a visitare i vari luoghi può uscirne fuori una cosa davvero ben fatta ;)
Lo scontro marino m'intriga molto!
Tommy

La matematica è una forma di poesia che trascende la poesia nel momento in cui proclama una verità; una forma di ragionamento che trascende il ragionamento nel momento in cui vuole estrarre la verità che ha proclamato; una forma di azione, di comportamento rituale, che non trova pienezza nell'atto ma deve proclamare ed elaborare una forma poetica di verità. (Salomon Bochner)
Avatar utente
Mathopino
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 330
Iscritto il: 01/10/2011, 18:47
Località: (Ora) Torino
Livello: 16
HP: 0 / 556
0 / 556
MP: 265 / 265
265 / 265
EXP: 330 / 331
330 / 331

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda Daisetsu » 08/02/2012, 14:50

Che bella idea! Non sono un fan writer, ma amo molto leggere le fan fictions.
Questa mi sembra davvero buona, lo scontro in acqua è interessante, bisogna solo trovare alcuni collegamenti.
Avatar utente
Daisetsu
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 06/02/2012, 20:12
Livello: 13
HP: 0 / 370
0 / 370
MP: 176 / 176
176 / 176
EXP: 220 / 224
220 / 224

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda _Yunie_ » 13/02/2012, 19:02

Bella, elly, mi piace!
Voglio un viaggio pieno di risate!
Avatar utente
_Yunie_
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 12/10/2011, 14:06
Località: Trieste
Livello: 19
HP: 7 / 798
7 / 798
MP: 381 / 381
381 / 381
EXP: 458 / 466
458 / 466

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda sweet_elly91 » 13/02/2012, 19:41

Sono contenta che possa piacere :D
Stavo pensando, per quanto riguarda lo "scontro marino", ad un inseguimento. Un inseguimento mozzafiato fra Lara ed il cattivo di turno che porta ad una specie di colluttazione (
[+] SPOILER
tipo quella tra Natla e Lara in TR Anniversary
) che spingerà entrambi in acqua.
Cosa ne dite?
Immagine
Avatar utente
sweet_elly91
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 488
Iscritto il: 01/10/2011, 20:07
Località: Amsterdam
Livello: 20
HP: 8 / 893
8 / 893
MP: 426 / 426
426 / 426
EXP: 488 / 518
488 / 518

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda _Yunie_ » 18/03/2012, 13:20

Potrebbe essere un'ottima idea!
Voglio un viaggio pieno di risate!
Avatar utente
_Yunie_
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 12/10/2011, 14:06
Località: Trieste
Livello: 19
HP: 7 / 798
7 / 798
MP: 381 / 381
381 / 381
EXP: 458 / 466
458 / 466

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda Midori » 26/04/2012, 22:49

Come prosegue la stesura del racconto, elly?
dai che vogliamo vedere questo fantomatico scontro acquatico tra il membro del SSI e Lara! : P
Immagine
天使なんかじゃない ♥ Non sono un angelo

"Se solo avessi riflettuto, avrei capito che quella dedizione assoluta era un'inesauribile fonte di pena; ma forse era proprio perché soffrivo tanto che la adoravo sempre di più, schiavo dell'eterna stupidaggine di stare dietro a chi ci fa del male."
Avatar utente
Midori
Arcanist
Arcanist
 
Messaggi: 704
Iscritto il: 01/10/2011, 20:00
Livello: 24
HP: 13 / 1353
13 / 1353
MP: 646 / 646
646 / 646
EXP: 704 / 766
704 / 766

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda sweet_elly91 » 27/04/2012, 9:41

kikku ha scritto:Come prosegue la stesura del racconto, elly?
dai che vogliamo vedere questo fantomatico scontro acquatico tra il membro del SSI e Lara! : P


Eheh..ci sto lavorando in questi giorni, sto riordinando un po' le idee, spero di riuscire a scrivere presto l'intera storia, riorganizzando anche quella specie di bozza che ho postato all'inizio :P
Però devi scrivere anche tu qualcosa, lo sappiamo tutti che sei una grande scrittrice, oltre che lettrice :P
Ricordo ancora i bei link su "Clarisse", dicevano molto del tuo animo :love:
Immagine
Avatar utente
sweet_elly91
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 488
Iscritto il: 01/10/2011, 20:07
Località: Amsterdam
Livello: 20
HP: 8 / 893
8 / 893
MP: 426 / 426
426 / 426
EXP: 488 / 518
488 / 518

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda sweet_elly91 » 01/05/2012, 12:45

Eccomi qui, finalmente ho terminato tutto :D

E' ufficiale. I principali giornali annunciarono una scoperta sensazionale: è stato ritrovato il prezioso Ciondolo di Afrodite, un gioiello incastonato con una pietra misteriosamente caduta - almeno così si dice - da Mercurio. La preziosa collana sarebbe stata esposta per la prima volta al museo nazionale neozelandese di Wellington, nella capitale. Lara, sicura di trovare moltissimi altri collezionisti all'esposizione, decise di recarsi ad ammirare personalmente questo intrigante artefatto. Winston, qualche giorno prima, si era raccomandato di fare attenzione: aveva ricevuto la notizia che anche la la SSI, una compagnia in cerca di rarità per fini tutt'altro che culturali o archeologici, era interessata ad analizzare l'oggetto per comprenderne il reale valore.

Lara approdò in Nuova Zelanda un giorno prima della programmazione della mostra. L'obiettivo della bella archeologa era quello di reperire maggiori informazioni sul ciondolo, capirne la reale autenticità. A bordo della sua moto, vestita con un comodo top rosa, pantaloncini neri e stivali, guidò fino all'Isola del Sud, giungendo ad un antico tempio. Qui, lesse un'incisione su alcune antiche pareti:

Il nome "Nuova Zelanda" venne coniato da un ignoto cartografo olandese dopo che un connazionale, il navigatore Abel Janszoon Tasman, sbarco' sulle isole nel 1642; nel 1769 l'esploratore britannico James Cook ne rivendico' il possesso in nome del Regno Unito,che tuttavia incorporo' ufficialmente il territorio
solo 75 anni dopo...


"Quindi e' per questo motivo che uno stretto neozelandese oggi e' chiamato Stretto di Cook...", pensò Lara.

L'incisione continua parlando dei maori:

Dice che l'isola era stata scoperta e colonizzata diversi secoli prima dello sbarco di Tasman da una popolazione originaria della Polinesia orientale, giuntavi probabilmente dalle isole Cook o da Tahiti. Il nome "maori" (che significa nella lingua omonima "comune", "normale") venne probabilmente adottato verso la meta' del XIX secolo dai discendenti dei primi abitanti per distinguersi dai pakeha (europei). Secondo la tradizione maori il paese fu scoperto da Kupe, che lo denomino' Aotearoa ("terra della lunga nuvola bianca").

Lara rifletté un momento e continuò a leggere.

Sulle tracce di Cook sopraggiunsero presto i francesi nel 1772, capeggiati dall'avventuriero Marion du Fresne, che combatte' a lungo con i guerrieri maori e trovo' la morte assieme ai suoi uomini. Nei successivi vent'anni la Nuova Zelanda venne nuovamente dimenticata dagli europei, che vi tornarono solo alla fine del XVIII secolo. L'immigrazione sistematica ebbe tuttavia inizio solo nel 1839-40 sotto gli auspici della Compagnia della Nuova Zelanda, fondata a Londra da Edward Gibbon Wakefield.

"Queste incisioni raccontano molto del passato di questo paese. I paesi elencati sono sicuramente in relazione con la Nuova Zelanda, ma non c'è alcun riferimento al famigerato ciondolo. L'unico modo per reperire altre informazioni e' visitare lo Stretto di Cook. Solo li' avro' ulteriori conferme e potro' capirne di piu'.", commentò Lara.

Rimesso lo zaino in spalla, Lara si voltò, pronta ad uscire dal tempio; girato lo sguardo, intravide quattro figure scure. Il logo fluorescente "SSI" sulle loro divise non lasciava spazio a dubbi: erano gli uomini da cui Winston le aveva consigliato di guardarsi.

Uno di loro cominciò a parlare: "Miss Croft, è sempre un passo avanti agli altri. Ce lo immaginavamo che sarebbe venuta qui in cerca di informazioni, prima di poter visionare la collana.". Nel frattempo, gli uomini si stavano pian piano avvicinando. Lara estrasse le pistole, pronta a far fuoco.

"Lo vede questo?", disse un altro uomo della compagnia, mostrando un ciondolo molto simile a quello illustrato dai giornali. "E' l'altra metà del Ciondolo di Afrodite, il mitico Ciondolo di Venere. C'è una leggenda attorno a questi gioielli, sa?"

"Me lo immagino. Ma miti e leggende non sono necessariamente la stessa cosa. Francamente, credo che la vostra compagnia non sia interessata né agli uni, né agli altri. E ora, se permettete...", Lara sparò ad uno degli uomini della SSI, diede un calcio all'uomo che le si era avvicinato e, in scivolata, fece inciampare gli altri due, fuggendo dal tempio, diretta verso lo stretto di Cook a bordo della fidata moto.

Prontamente, uno degli uomini della SSI, precisamente Sir. Axel, salì in sella alla propria moto ed inseguì la giovane predatrice di tombe. "Si fermi, Lara!".
Partì un colpo, a vuoto. L'uomo accelerò notevolmente, riuscendo a fiancheggiare Lara.

"Bene" - pensò Lara - "se riesco ad estorcere le informazioni che mi servono da quest'uomo, risparmierò la visita allo Stretto". Con una violenta derapata, Lara sbarrò la strada all'uomo, il quale - per evitare un incidente - saltò giù dalla moto, proprio come fece Lara. I due, leggermente tramortiti, si ritrovarono sulle sponde del Mar di Tasman. Lara si riprese subito e saltò addosso ad Axel, puntandogli le pistole alla testa.

"Dimmi quello che sai!", minacciò Lara.

"Vuole farmi tradire così l'azienda per cui lavoro? Non scherziamo!", replicò l'uomo.

Lara sparò un colpo vicino alla testa dell'uomo, nell'intento di spaventarlo. E ci riuscì.

"Va bene, va bene, va bene! Le dirò tutto!", Axel si decise a collaborare. "Unendo il Ciondolo di Afrodite, Dea greca dell'amore, e il Ciondolo di Venere, Dea romana dell'amore, si dice che sia possibile trovare l'amore eterno. Entrambi i gioielli, infatti, contengono la pietra di Mercurio, componente in grado di attivare le potenzialità sopite di questo artefatto. Adesso mi lasci andare!"

L'uomo, cogliendo alla sprovvista Lara, la allontanò violentemente con un calcio, facendola cadere a terra. Approfittando della situazione, si rialzò in fretta e furia e cominciò a scappare a gran velocità. Lara, con un agile scatto, si mise al suo inseguimento. Non ci volle molto perché lo raggiungesse: lo afferrò per il bavero della camicia e, nel vigore della presa, entrambi caddero in acqua. L'uomo cercò di estrarre il proprio pugnale dalla cintura, ma Lara glielo impedì con un pugno al volto. La colluttazione durò ancora un po', ma Lara ebbe ancora una volta la meglio: portò l'uomo sott'acqua con sé, consapevole che le proprie capacità di apnea erano di gran lunga superiori a quelle di Axel. Una volta riemersi, l'uomo era di nuovo alla mercè di Lara, che lo trascinò a riva per interrogarlo di nuovo.

"E quale sarebbe lo scopo di questa pagliacciata? L'amore eterno? E a che cosa vi servirebbe? Non credo ci si possa lucrare granché con un solo gioiello del genere.", insisté Lara.

"Mi uccida pure: la SSI recupererà comunque il ciondolo mancante domani, all'esposizione!", ribatté l'uomo.

Lara lasciò l'uomo, scagliandolo contro il suolo e tornò indietro fino alla moto, pronta a tornare in albergo e ad aspettare il giorno successivo. Aveva pessimi presentimenti.

Il giorno dell'esposizione era arrivato: al museo di Wellington veniva finalmente mostrato in anteprima mondiale il Ciondolo di Afrodite, stimato per un valore di circa 2 milioni di dollari. Neanche il tempo di decretare l'apertura della mostra che subito si udirono degli acuti spari. Erano gli uomini della SSI, non più quattro stavolta, ma almeno una trentina. I loro mitra misero a ferro e fuoco l'intero museo, distruggendo le vetrine, rischiando di danneggiare le preziose opere ospitate al suo interno. Lara, consapevole che l'obiettivo non era più soltanto il Ciondolo, ma una vera e propria razzia di opere d'arte, decise di intervenire. Nella confusione della folla, individuò Mr. Chandlers, il capo della SSI, intento ad impadronirsi del Ciondolo di Afrodite. Sparò contro l'uomo, con l'obiettivo di fermarlo.

"Quasi mi faceva male", disse Mr. Chandlers voltandosi, "ma sono contento che sia qui: la stavo cercando. Con tutto questo disordine, nessuno pensa più a niente."

"Conosco la leggenda dei due ciondoli. Se hanno davvero questa peculiarità, credo che dovrebbero essere rispettati e custoditi in un luogo adibito ad arte ed ispirazione, non certo fra i trofei della sua azienda", rispose Lara.

"Ma si figuri", il losco uomo schioccò le dita e tre uomini bloccarono Lara alle spalle, impedendole di muoversi. "Non voglio esporre i ciondoli nella mia azienda, lungi da me quest'idea. Ma, sa, sono un romanticone anch'io e nell'amore eterno ci spero sempre. Meglio ancora, poi, se è una donna bella e intelligente come lei a darmi attenzione."

Lara era una ragazza sveglia e da quelle parole aveva subito intuito le intenzioni di Mr. Chandlers: voleva usare i Ciondoli affinché Lara potesse innamorarsi di lui.

"Stia ferma", continuò l'uomo, "un ciondolo lo indosso io e uno, gentilmente, se lo mette lei". Mr Chandlers si avvicinò minaccioso verso Lara, intento a farle indossare la collana. La ragazza, presa da un violento scatto d'ira, rispose con le mosse di autodifesa a sua disposizione: diede una tallonata con forza sul piede di uno degli uomini, che allentò così la presa, poi tirò una grandissima gomitata nello stomaco, non permettendogli di respirare per qualche secondo. A questo punto estrasse velocemente le pistole e sparò agli altri due uomini che la trattenevano, allontanandosi al contempo dal Boss.

"Mi dispiace, Mr. Chandlers. Dovrebbe saperlo che sono una indomabile. Non c'è spazio per l'amore nella mia vita, tanto meno per le sue perversioni. E poi lei è un uomo così affascinante! Non lo sa che il denaro attira le signore?", provocò Lara.

"Cosa fa, mi prende in giro?". L'uomo, imbestialito, sfoderò il proprio revolver, lasciando cadere il Ciondolo di Afrodite, la cui pietra si distrusse. Subito Lara rispose, sparando prima alla mano dell'uomo e subito dopo ad una gamba. Mr. Chandlers ordinò così la ritirata. "Presto, andiamocene via!"

La polizia, però, era nel frattempo sopraggiunta e l'edificio era oramai circondato. Non c'era più scampo per gli uomini della SSI, né per Mr. Chandlers: la condanna ad uno stato di prigionia prolungato arrivò poco dopo.

Lara raccolse il Ciondolo di Afrodite dal pavimento e tirò fuori dalla tasca il Ciondolo di Venere, sottratto poco prima al capo della SSI. "La leggenda dell'amore eterno...", mormorò. Dopodiché, Lara prese le collane con sé, tornò nella propria residenza in Inghilterra e decise di riporle nella propria collezione, onde evitare futuri incidenti.

"Farmi innamorare ricorrendo ad un antico rituale...
Eh no...non ci sono davvero più gli uomini di una volta!"

Sorridendo, la ragazza scese le scale del proprio giardino ed andò ad avvertire Winston che era rincasata.

FINE

Spero che vi piaccia :)
Il titolo (caro staff XD) è "Lara Croft: Il ciondolo degli innamorati" :love:
Immagine
Avatar utente
sweet_elly91
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 488
Iscritto il: 01/10/2011, 20:07
Località: Amsterdam
Livello: 20
HP: 8 / 893
8 / 893
MP: 426 / 426
426 / 426
EXP: 488 / 518
488 / 518

Re: Lara in Nuova Zelanda

Messaggioda allgamestaff » 01/05/2012, 13:13

sweet_elly91 ha scritto:Il titolo (caro staff XD) è "Lara Croft: Il ciondolo degli innamorati" :love:


Modificato come richiesto. :thumbup:
Grazie anche a te per aver postato la tua storia! :hug:
Sito: https://www.allgamestaff.altervista.org | Mail: allgamestaff[at]altervista.org
Facebook: https://www.facebook.com/allgamestaff | Twitter: @Allgamestaff
Avatar utente
allgamestaff
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 927
Iscritto il: 01/10/2011, 13:29
Località: Italia
Livello: 27
HP: 35 / 1795
35 / 1795
MP: 857 / 857
857 / 857
EXP: 927 / 1000
927 / 1000


Torna a Scrivi la tua avventura su Lara! [Concluso]

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite



cron